Porta Aurea | Zlatá Brána apartments

linka linka linka
linka
promitacka
L’edificio si trova nel cuore della Citta Vecchia. Le ricerche storiche documentano che la casa e stata costruita su fondamenta romane, al piano terra si e addirittura conservato il nucleo gotico, la casa, poi, e stata completata in stile barocco e ricostruita in stile classico. L’aspetto odierno dell’edificio risale al 1870 ad opera di Kašpar Předák, architetto e costruttore, su richiesta di Josef Stauss, mio antenato. La casa ha una lunga storia di proprieta, ma dato che durante l’incendio del municipio nel 1945 fu bruciata anche gran parte dell’archivio, le prime prove documentate sono del periodo dopo la battaglia della Montagna Bianca, quando la casa e stata confiscata a due fratelli, i signori di Sezimova Ústí. In quel periodo l’edificio si chiamava la Corte Ouštecký. Per un lungo periodo di tempo l’edificio faceva parte della struttura economica del convento domenicano della chiesa di Sant Jiljí a Husov (precedentemente in via Dominikánská). Negli anni successivi la casa e entrata in possesso di soggetti privati. Il 18 novembre 1847 in questa casa e nata Alžběta Pechová conosciuta come Eliška Krásnohorská, famosa scrittrice. A meta dell’ Ottocento nell’ edificio si trovava anche l‘Istituto d’insegnamento di Wotzel per i ragazzi, dove svolgeva il lavoro di insegnante di tedesco e ceco il poeta ceco Jan Neruda. Dal 1919 al 1922 al secondo piano c’era la sede della Loggia massonica di Jan Ámos Komenský, che poteva vantare tra i suoi membri Václav Havel il maggiore ad esempio. Dopo il 1945 la casa e stata espropriata e per via della cattiva gestione della amministrazione pubblica stava cadendo in rovina. C’erano appartamenti privati, stanze per la Cooperativa automobilistica Praga (Autodružstvo Praha) e per la Cooperativa Lovena che negli anni 80 divenne conosciuta perche aveva nascosto delle mitragliatrici nella cantina locale :-). Nel 1992 la casa e stata restituita ai discendenti di J.Stausse che aveva tre figlie e la piu giovane Helena era la moglie di mio bisnonno, il prof. Otakar Kukula. Dal 1993 la casa "Husovka" e casa mia. Tra gli anni 1997 – 2004 ho comprato la casa dai comproprietari e l‘ho completamente ristrutturata.
Lucie Kukulová
Porta Aurea Porta Aurea Porta Aurea Porta Aurea